Cronaca

Napoli, panettiere denuncia il pizzo e gli incendiano l’auto

Napoli, pizzo e panettiere: auto incendiata dagli esattori. Una vicenda su cui indagano gli agenti del commissariato di Bagnoli

Ancora pizzo Napoli dove un panettiere è finito nel mirino degli esattori. Pochi giorni prima i aveva denunciati, raccontando di essere finito alle strette, sotto scacco per una questione di soldi, un prestito che puzza di usura come riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino.

Napoli, pizzo e panettiere: auto incendiata

Per fargliela pagare, hanno dato fuoco alla sua auto, in sosta non lontano dal suo negozio, un episodio che a metà strada tra un avvertimento e una ritorsione. In fiamme l’auto di servizio, quella con cui ogni giorno il commerciante raggiungeva la propria panetteria.

Una vicenda su cui indagano gli agenti del commissariato di Bagnoli, si muove la Dda di Napoli. L’uomo ha dichiarato di aver contratto dei debiti con un gruppo di soggetti radicati sul territorio, soldi ricevuti per portare avanti la propria attività commerciale, fino a finire in un gorgo di violenza e minacce. Difficoltà a restituire soldi, di fronte a un tasso di interessi che non si fa fatica a definire usuraio.

Articoli correlati

Back to top button