Cronaca

Napoli, polizia salva 18enne: aveva minacciato di suicidarsi

Gli agenti della Polizia Ferroviaria di di Napoli hanno salvato un ragazzo di 18 anni che aveva minacciato di suicidarsi. Ad allertare gli agenti è stata la madre estremamente preoccupata per il figlio.

Napoli, polizia salva 18enne: aveva minacciato di suicidarsi

Questa mattina, 31 maggio, nella Sala Operativa del Compartimento Polizia Ferroviaria di Napoli, è giunta una chiamata da parte di una madre disperata in cerca di aiuto. Ha riferito che suo figlio, un ragazzo diciottenne, aveva manifestato l’intenzione di suicidarsi a causa di problemi lavorativi durante una conversazione telefonica. In particolare, il ragazzo aveva dichiarato di trovarsi nella stazione di Napoli Centrale prima di interrompere la chiamata e non rispondere più al telefono.

Allertate le pattuglie per cercare il ragazzo

Gli operatori della Sala Operativa hanno immediatamente diffuso un avviso radio a tutte le pattuglie in servizio nella stazione, fornendo una descrizione del ragazzo e del suo abbigliamento. In breve tempo, gli agenti della Polfer hanno individuato il giovane in uno stato confusionale nei pressi della galleria commerciale della stazione. Di conseguenza, gli operatori hanno prontamente informato la madre sulla situazione.

Infine, il diciottenne è stato affidato agli operatori sanitari del 118, i quali lo hanno trasportato in ospedale per ricevere le cure necessarie.

Ileana Picariello

Ileana Picariello, giornalista del network L'Occhio, è esperta in cronaca nera, politica e inchieste.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio