Cronaca

Ponticelli, torna da un viaggio in Spagna: trova la casa occupata e deve pagare le bollette

Torna da un viaggio in Spagna e scopre che l'abitazione è stata usurpata

Casa occupata e costretto a pagare le bollette. Una storia che arriva da Napoli dove una donna originaria dei Colli Aminei è arrivata a Ponticelli nel 1992. La donna risiede in una abitazione dell’Iacp di viale Carlo Miranda 177 dove ha cresciuto una famiglia.

Napoli, trova la casa occupata e deve pagare le bollette

Luisa, 63 anni, ha deciso di affidarsi al penalista Luigi Pezzullo, per raccontare la sua storia, denunciare i torti subiti, narrare quel senso di profanazione che si prova quando qualcuno mette le mani in tutte le tue cose e se ne appropria, offende i tuoi ricordi, viola le cose più intime come riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino.

Il racconto

La donna – tornata dalla Spagna – ha raccontato: “Nel settembre del 2019, ero andata in Spagna a trovare mia figlia a Barcellona, prima del covid, quando fui raggiunta da una telefonata che mi raggelò il sangue: un vicino di casa mi avvisò che la mia abitazione era stata occupata. Era l’inizio dell’incubo. Mi dissero che non potevo più entrare, mi dissero che c’era un’altra famiglia”.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Articoli correlati

Back to top button