Cronaca

Napoli: primato nella Sanità per le tecniche innovative

NAPOLI. Primato nella Sanità per le tecniche innovative. È stato realizzato un intervento innovativo che riguarda l’asportazione di un tumore.

Primato nella Sanità per le tecniche innovative all’Ospedale del Mare

Primato tutto napoletano quello realizzato dall’equipe medica dell’Ospedale del Mare che, per la prima volta in Italia, ha sperimentato una tecnica innovativa mai applicata fin’ora. Ad un paziente di 62 anni è stato asportato un tumore all’interno della laringe senza al’uso dell’elettrobisturi tradizionale. L’intervento da record riguarda l’asportazione di un tumore in un paziente di 62 anni e apre scenari pionieristici nell’ambito della chirurgia non tradizionale. Lo staff operatorio è stato guidato da Giuseppe Tortoriello, direttore dell’Unità di Otorinolaringoiatria e patologia cervicofacciale, coadiuvato dai dottori Fierro, D’Avino, Barba, Mazzuca, Menna e dalla dottoressa de Gasperis. Possiamo dire così addio alla chirurgia tradizionale.


Napoli-Operazione chirurgica-Ospedale del Mare-Tiroide


Tecniche innovative nella Sanità a Napoli

L’intervento è stato eseguito con una tecnica che ha ridotto notevolmente i rischi per l’uomo, sottoponendolo ad una “scheletrizzazione”, come si legge nei documenti medici, e asportando la laringe mediante l’uso di una fibra laser CO2 in modalità UltraPulsata. In questo modo i tempi dell’intervento si sono notevolmente ridotti e le problematiche relative al sanguinamento sono diminuite.

L’operazione è stata ripresa con l’ausilio di una telecamera 3D e visori 4 k che hanno permesso al chirurgo e a tutta l’equipe di seguire l’intervento direttamente da uno schermo posizionato in sala operatoria. «L’ intervento conferma l’ altissimo livello qualitativo di cura  grazie al rinnovamento organizzativo e tecnologico portato avanti dall’ ASL Na1 –ha dichiarato il direttore generale dell’azienda ospedaliera Mario Forlenza–  queste risorse associate alla notevole capacita’ ed esperienza dei medici otorinolaringoiatri in forza alla Unità operativa complessa dell’ Ospedale del Mare , hanno permesso di raggiungere un nuovo grande traguardo per la sanità campana».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button