Cronaca

Napoli pronta ad accogliere profughi afghani: passeranno quarantena in un Covid Hotel

La Regione sta definendo il piano di accoglienza dei rifugiati che hanno collaborato con gli italiani nel Paese

La città di Napoli è pronta ad accogliere i profughi provenienti dall’Afghanostan. I rifugiati afghani saranno ospitati presso il Covid Residence di Ponticelli. La decisione arriva dopo l’accordo tra i vertici regionali campani e il Viminale, che nella giornata di ieri aveva diramato una circolare per organizzare i piani di accoglienza e distribuzione delle persone in arrivo sul territorio nazionale.

Profughi afghani a Napoli: il piano della prefettura

Dopo le comunicazioni dal ministero degli Interni il prefetto di Napoli Marco Valentini ha convocato un tavolo dove parteciperanno i cinque prefetti dei capoluoghi della Campania. Lo stesso Covid Residence, che sorge a pochi passi dall’Ospedale del Mare, potrebbe diventare un punto di riferimento per l’accoglienza se questa si allargherà anche ad altri civili: al momento, infatti, è circoscritta ai soli collaboratori degli italiani nel Paese mediorientale. Per i rifugiati saranno predisposti il terzo e il quarto piano dell’edificio, per un totale di 42 stanze a uso singolo.

La nota della Regione Campania

La Campania, con la Protezione Civile regionale e le proprie strutture sanitarie ha dato la disponibilità al governo all’accoglienza di cooperanti e collaboratori della missione italiana in Afghanistan, provenienti da Kabul attraverso il ponte aereo in corso. Al loro arrivo a Roma“, si legge nella nota della Regione Campania, “saranno trasferiti secondo necessità anche in Campania per il periodo di dieci giorni di quarantena previsto per quanti risultano negativi al tampone“.

Articoli correlati

Back to top button