Cronaca

Napoli, pubblicità shock per i botti con bambino testimonial: “V’abboff ‘e bott”

Pubblicità di fuochi d'artificio con un bambino, polemica a Napoli. Un modo per far crescere la vendita degli artifizi

Polemiche a Napoli per una pubblicità di fuochi d’artificio con la foto di un bambino che abbraccia un “mazzo” di botti. Diverse le segnalazioni di avvistamento del manifesto, da Bagnoli Pianura. Proprio in quest’ultimo quartiere pochi giorni fa un ragazzino è rimasto ferito gravemente ad una mano in seguito all’esplosione di un petardo in un campetto di calcio.

Pubblicità di fuochi d’artificio con un bambino, polemica a Napoli

Il manifesto ritrae il bambino con i fuochi d’artificio ed il messaggio: “V’abboff ‘e bott”, ovvero, vi riempio di botti. Un modo per far crescere la vendita degli artifizi che nel periodo di Capodanno, troppe volte, causano danni all’arredo pubblico o – ancora peggio – feriscono chi li usa.

La condanna

Dura la condanna del consigliere comunale di Afragola Antonio Iazzetta: “Un bambino che abbraccia un piccolo ‘arsenale’ di fuochi d’artificio… Non serve aggiungere altro!”. 

Articoli correlati

Back to top button