Cronaca

Napoli, ragazza ucraina uccisa e data alle fiamme: ex fidanzato in carcere

Napoli, ragazza ucraina morta tra le fiamme: fermato l'ex fidanzato. In poche ore i carabinieri hanno dato una svolta alle indagini

È in carcere l’ex fidanzato della ragazza ucraina data alle fiamme Napoli. La 23enne Anastasiia Bondarenko non è morta a causa di un incidente domestico, ma è stata uccisa nel peggiore dei modi come riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino.

Napoli, ragazza ucraina morta tra le fiamme: è stato l’ex fidanzato

Il dramma si è consumato lo scorso 10 marzo. Il corpo di Anastasiia Bondarenko è stato trovato carbonizzato al Borgo Sant’Antonio. Era in un angolo della casa, mentre in modo miracoloso erano scampate alle fiamme una connazionale e la figlia della stessa 23enne.

Le indagini

In poche ore i carabinieri della compagnia di Borgo Loreto hanno dato una svolta alle indagini. Ieri, giovedì 17 marzo, è stato fermato Dmytro Trembach, ucraino, accusato di omicidio volontario. Un femminicidio nel cuore di Napoli, secondo la ricostruzione che ha spinto la Procura di Napoli a firmare il fermo.

Articoli correlati

Back to top button