Cronaca

Napoli, tre ragazzi accerchiati e aggrediti dalle baby gang

A Napoli, tre ragazzi sono stati accerchiati e aggrediti dalle baby gang. Le aggressioni sono avvenute in tre diversi quartieri della città: Avvocata, Ponticelli e Vomero. I giovani, tutti minorenni, sono stati accoltellati.

Napoli, tre ragazzi accerchiati e aggrediti dalle baby gang: Avvocata

L’episodio più grave all’Avvocata, in via Salvator Rosa. Un ragazzo di 14 anni è stato accerchiato e poi aggredito da un gruppo di coetanei. Prima lo hanno picchiato, poi uno del branco ha estratto il coltello e gli sferrato un colpo all’addome.

Gli aggressori non sono soddisfatti, quindi hanno trascinato la vittima in strada per diversi metri, fino all’intervento del padre che ha messo in fuga la baby gang. Il ragazzo è stato poi soccorso e medicato dai sanitari del 118. I carabinieri hanno già avviato le indagini e stanno cercando di risalire agli aggressori.

Aggressione a Ponticelli

Il secondo episodio a Ponticelli. In questo caso è un 13enne il ferito. I carabinieri lo hanno trovato al pronto soccorso della clinica Villa Betania. Colpito con una coltellata a una gamba. Molto confusa la ricostruzione della presunta aggressione. Perché l’adolescente si è limitato a raccontare ai carabinieri di essersi reso conto della ferita mentre era in strada. Medicato, per lui prognosi di 7 giorni.

Aggressione al Vomero

La terza aggressione al Vomero. I carabinieri sono arrivati all’ospedale Pellegrini e hanno trovato un 13enne ferito a una gamba. Tra le piste seguite, il ferimento da parte di un coetaneo nel parco Raffaele Viviani di via Girolamo Santacroce. Il ragazzino è stato medicato e la ferita ritenuta guaribile in dieci giorni. Si è limitato a raccontare ai militari di aver visto un ragazzino che maneggiava un coltello, senza ricordare chi fosse.

Ileana Picariello

Ileana Picariello, giornalista del network L'Occhio, è esperta in cronaca nera, politica e inchieste.

Articoli correlati

Back to top button