Cronaca

Posillipo, il figlio perde un dente: lui arriva per vendicarlo: nei guai l’aggressore col casco

Napoli, rissa a colpi di casco a Posillipo: denunciato ex militare. Un 16enn, è stato arrestato con l'accusa di tentato omicidio

Sarebbe un ex militare del centro storico di Napoli l’uomo responsabile della rissa a colpi di casco avvenuta a Posillipo lo scorso 15 maggio. Le forze dell’ordine sono risalite all’identità dell’uomo, denunciato con l’accusa di lesioni.

Napoli, rissa a colpi di casco a Posillipo: denunciato ex militare

I fatti risalgono allo scorso 15 maggio. Un uomo, con fare brutale, tenta di annegare una seconda persona nelle acque del mare a Posillipo, colpendolo più volte alla testa con un casco di una moto. Il tutto sarebbe avvenuto domenica 15 maggio, proprio quando a Marechiaro sarebbe scoppiata una lite sugli scogli e finisce a sangue.

Un 16enne in cella

Un 16enne, armato di coltello, è stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio. Come riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino, il 16enne è figlio di un soggetto condannato all’ergastolo come killer della camorra di Napoli nord. Il suo complice, quello che aveva scatenato la rissa, è un sedicenne denunciato a piede libero, perché non c’è prova che abbia impugnato un coltello.

Articoli correlati

Back to top button