Cronaca

Napoli, spodestato San Gennaro: al suo posto Luigi Caiafa, il rapinatore ucciso | La polemica

Spodestato San Gennaro dall'altarino che da 500 anni omaggia il Patrono della città di Napoli: al suo posto ora c'è Luigi Caiafa

Spodestato San Gennaro dall’altarino che da 500 anni omaggia il Patrono della città di Napoli: al suo posto una foto di Luigi Caiafa, il rapinatore ucciso mentre tentava una rapina con una pistola finta. Il ragazzo di soli 17 anni, morì nell’ottobre dello scorso anno .

Napoli, nell’altarino al posto di San Gennaro c’è Luigi Caiafa

A riportare la notizia è Il Mattino. Gli omaggi al ragazzino ucciso avevano già suscitato non poche polemiche. Già agli inizi del mese di febbraio, il Comune di Napoli aveva provveduto a rimuovere il murale abusivo dedicato al 17enne ucciso da un poliziotto durante una rapina nella notte del 4 ottobre scorso. L’opera, anche in questo caso, era stata al centro di numerose polemiche. I disegno era stato realizzato in via Sedil Capuano, nei pressi di via dei Tribunali, nel centro storico cittadino.

Rimossa la fotografia

Ieri, invece del Comune è intervenuto il commissariato di polizia Vicario-Mercato per rimuovere la foto di Caiafa. L’aveva messa una signora del posto che ha subito accettato di rimuoverla.

Articoli correlati

Back to top button