Cronaca

Scoperta raccapricciante a Napoli, trovato uno scheletro umano nel cantiere dell’ospedale Ascalesi

Le ossa, rinvenute questa mattina, sono state trasportate al Policlinico Federico II, dove verranno sottoposte ad esami

Scoperta raccapricciante fatta a Napoli nella tarda mattinata di oggi, 3 agosto, in un cantiere dell’ospedale Ascalesi: durante i lavori di scavo è stato rinvenuto uno scheletro umano che potrebbe risali a diverse centinaia di anni fa. Le ossa, rinvenute questa mattina, sono state trasportate al Policlinico Federico II, dove verranno sottoposte ad esami.

Napoli, scheletro umano rinvenuto in un cantiere dell’ospedale

Uno scheletro è stato rinvenuto in un cantiere a Forcella: il ritrovamento è avvenuto nel corso di lavori di scavo da parte degli operai che hanno scoperto le ossa umane ed estratto lo scheletro quasi completo. Sul posto, lanciato l’allarme, sono intervenuti anche i carabinieri per le indagini del caso.

Il trasporto al Policlinico per gli accertamenti

Le ossa sono state trasportate al Policlinico Federico II per essere sottoposte ad accertamenti per poter capire a quale epoca risalgano. Con tutta probabilità, a prima vista, potrebbero risalire a diverse centinaia di anni fa e potrebbe essere quello che resta di una sepoltura: con il tempo la bara, o la sepoltura dove era riposto lo scheletro, potrebbe essersi distrutta lasciando così le ossa scoperte. Sono in corso ulteriori controlli per verificare che non ci siano altri resti.

Articoli correlati

Back to top button