Cronaca

Napoli, sciopero al Liceo Cuoco: “Sei contagi a scuola e l’Asl non sanifica”

Napoli, sciopero degli studenti del Liceo Vincenzo Cuoco – Tommaso Campanella: continua la lotta dei ragazzi per una scuola sicura dopo i 6 casi di contagio da coronavirus.

Napoli, sciopero degli studenti del Liceo Cuoco

“Ci troviamo – spiegano gli studenti in un comunicato – in una situazione scandalosa, dove nonostante i sei casi di Covid non riceviamo direttive della Asl Napoli circa un’eventuale chiusura della scuola per sanificazione ma anzi, non ci rispondono affatto. A questo si aggiunge la mancanza di una connessione nell’istituto, che non permette ai professori di organizzare la didattica a distanza per le classi in quarantena. E il diritto allo studio dov’è andato a finire?“.

“È inaccettabile – protestano – che in un momento così difficile un’istituzione tanto necessaria si riveli incapace. Nel frattempo, gli studenti delle classi in quarantena che chiaramente non possono entrare a scuola, non possono nemmeno seguire la Didattica a Distanza. Infatti nell’istituto non c’è una connessione che permette ai professori di collegarsi con gli studenti. Per ben 6 classi, quindi, il diritto allo studio non è rispettato”.

“Se non è possibile garantire la sicurezza per la didattica in presenza – concludono – chiediamo che sia attivata per tutti gli studenti la DaD, oltre a sussidi per chi non ha mezzi per seguire le lezioni online. Al contrario di come ci è stato detto, queste richieste non sono “impossibili”. Sono semplicemente la normalità”.

Articoli correlati

Back to top button