Cronaca

Madre promette viaggio alla figlia, ma muore per Covid: sconosciuto regala il volo alla famiglia

Napoli, sconosciuto regala viaggio a famiglia di donna morta di Covid. Il tour operator ha poi dedicato un nuovo post al commento di Salvatore

Arriva da Napoli una storia di grande generosità: uno sconosciuto ha regalato un viaggio alla famiglia di una donna morta di Covid. Prima di morire, Annamaria Castellano, moglie del funzionario della Città Metropolitana di Napoli, Salvatore Esposito, aveva promesso alla figlia di andare in Finlandia, tutti insieme, come riportato da Il Mattino.

Napoli, sconosciuto regala viaggio a famiglia di donna morta di Covid

Il Covid, nel 2020, ha strappato Annamaria all’affetto della sua famiglia. Pochi giorni fa, il marito, Salvatore, stava scorrendo i post nella sua home page di Facebook, imbattendosi in una foto postata dall’account di Andrea Vento World, agenzia fondata e gestita dal manager e tour operator Andrea Vento. Una foto che mostra Andrea con alle spalle un aereo targato Finnair.

Salvatore commenta: “È un desiderio di mia figlia ma purtroppo non realizzabile per il costo del viaggio. La mamma glielo aveva promesso, prima che il Covid la portasse via. Spero un giorno di poterla accontentare e di portare avanti io la promessa fatta da mia moglie”. E così, Andrea Vento legge il commento e decide di regalare a Salvatore ed alla sua famiglia un sogno: “Ciao Salvatore, ho letto il tuo commento e mi si è spezzato il cuore. Un mio amico e cliente si è proposto di regalare il viaggio a tua figlia, inviami un whatsapp”.

Il gesto

Il tour operator ha poi dedicato un nuovo post al commento di Salvatore con la sua risposta: “Sulle mie pagine social succede anche questo (non di rado). Sono sempre stato convinto che fare del bene sia una missione. Chi mi segue da tempo sa che quando posso, cerco di fare quanti più gesti di generosità possibili. Questa volta però, il mio amico e cliente che è qui con me, ha insistito che fosse lui e la moglie a regalare un sorriso in più. Grazie a nome di tutti, Concordio Malandrino”.

Articoli correlati

Back to top button