Cronaca

Autofficina e ditta tessile abusive sequestrate nel Napoletano

Napoli, sequestrate autofficina e ditta tessile: doppio blitz della Finanza. I militari hanno messo i sigilli all'immobile

Un’autofficina e una ditta tessile, entrambe abusive e sconosciute al Fisco sono state sequestrate in provincia di Napoli dalla Guardia di Finanza che ha anche denunciato due persone, una delle quali per reati ambientali.

Napoli, sequestrate autofficina e ditta tessile

Nell’autofficina i finanzieri di Ottaviano hanno messo i sigilli a diversi macchinari, utilizzati per la riparazione delle vetture e soprattutto tre tonnellate di rifiuti e 500 litri di olio esausto. Il gestore, un 54enne, è stato denunciato.

I miliari hanno individuato e sequestrato anche una ditta tessile nel quale c’erano tra l’altro, tre lavoratori in nero.
Le Fiamme Gialle hanno denunciato un 47enne di origini cinesi, per reati ambientali e per violazioni in materia di sicurezza sul lavoro.

La scoperta

I militari hanno messo i sigilli all’immobile, di circa 200 metri quadrati, che ospitava l’azienda, numerose attrezzature professionali, oltre 120mila capi di abbigliamento “neutri” (ancora senza marchio), nonché circa 90.000 accessori (tra cartellini, stampelle, bottoni) che sarebbero stati utilizzati per completare e rifinire i prodotti semilavorati per l’immissione sul mercato.

Articoli correlati

Back to top button