Cronaca

Napoli, sequestrati e tenuti in ostaggio da rapinatori

Sequestrati e tenuti in ostaggio da otto rapinatori: notte di terrore a San Sebastiano sul Vesuvio, in provincia di Napoli. La banda di malviventi, armati di pistola, vestiti di nero e col volto coperto hanno fatto irruzione nella villa.

Sequestrati e tenuti in ostaggio dai rapinatori: paura a Napoli

Erano le quattro quando una banda di malviventi composta da otto persone, tutti armati di pistola, vestiti di nero e col volto coperto ha fatto irruzione in una villa in via Macedonio Melloni. Nell’appartamento c’erano quattro persone: padre, madre e i due figli, svegliati nel cuore della notte sotto la minaccia delle armi.

La rapina era già studiata, i banditi hanno fatto irruzione forzando le serrature di una casa vicini per entrare poi in cucina. Sembra che i rapini fossero a conoscenza della presenza di oggetti preziosi e di valore nell’abitazione. Dopo aver preso in ostaggio la famiglia, si sono fatti indicare le combinazioni delle casseforti dove all’interno c’erano un Rolex, monili antichi e contanti (circa decine di migliaia di euro). La famiglia era legata e sotto continue minacce.

Non contenti del bottino la banda ha anche iniziato a rovistare e saccheggiare l’appartamento. Solo all’alba e con i rapinatori ormai in fuga la famiglia è riuscita a liberarsi e a dare l’allarme. Sul posto sono intervenuti gli agenti di polizia che ora indagano su quanto avvenuto e per risalire ai responsabili (anche se saranno complicate le ricerche visto il sistema di videosorveglianza fuori uso). Il capofamiglia, più volte soggetto alle vessazioni dei banditi, non ha però voluto ricorrere alle cure mediche.

Alessia Benincasa

Alessia Benincasa, giornalista del network L'Occhio, è esperta in cronaca nera, politica e inchieste.

Articoli correlati

Back to top button