Cronaca

Napoli, sequestro di oltre 40 quintali di abiti nei pressi della stazione: agente preso a ombrellate da venditore ambulante

Sequestro da parte della Polizia di Stato di oltre 40 quintali di abiti in zona stazione a Napoli: un agente è stato preso ad ombrellate da un venditore ambulante di 43 anni. L’uomo originario del Senegal è stato arreestato. Dovrà rispondere di lesioni e resistenza a Pubblico Ufficiale. All’operazione hanno preso parte anche i carabinieri e personale Asia.

Napoli, sequestro di 40 quintali di abiti: agente preso a ombrellate, un arresto

Nella giornata di ieri, domenica 2 giugno, i poliziotti insieme ai carabinieri, ai finanzieri e agli agenti della Polizia Locale e dell’A.S.I.A hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio nelle aree di Porta Nolana, piazza Garibaldi e nelle vie limitrofe.

Nel corso delle attività, gli operatori hanno sequestrato numerosi capi di abbigliamento per un peso complessivo di circa 43 quintali che sono stati immediatamente smaltiti. In questa circostanza, il venditore ambulante di 43 anni del Senegal e irregolare sul territorio nazionale si è avvicinato ad un agente di Polizia che stava consegnando a persona addetto allo smaltimento un carretto con alcuni oggetti aggredendolo. Il soggetto ha tentato, dapprima, di strappargli dalle mani la mercanzia e, successivamente, lo ha aggredito brutalmente con l’ombrello.

Alessia Benincasa

Alessia Benincasa, giornalista del network L'Occhio, è esperta in cronaca nera, politica e inchieste.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio