Cronaca

Napoli, sequestro di 1,4 milioni di articoli per la scuola pericolosi per i bimbi | IL BLITZ

La scuola in Campania è iniziata da meno di una settimana e le fiamme gialle hanno iniziato con i controlli

La scuola in Campania è iniziata da meno di una settimana e le fiamme gialle hanno iniziato con i controlli a Napoli, sequestro di 1,4 milioni di articoli per la scuola pericolosi per i bambini. Nei guai anche chi fotocopia i libri e li rivende.

Napoli, sequestro di articoli per la scuola

La Guardia di Finanza ha sequestrato ben 1,4 milioni negli ultimi giorni nel Napoletano: i controlli sono scattati questa settimana in concomitanza con l’inizio del nuovo anno scolastico 2022-2023.

Le fiamme gialle hanno sequestrato prodotti scolastici e di cartotecnica, compresi testi riprodotti illegalmente, in pratica fotocopiati senza averne i diritti.

Il maxi-blitz della Guardia di Finanza

Alla fine il bilancio è pesante: 21 responsabili sono stati segnalati alla Camera di Commercio per violazioni amministrative e 5 denunciati all’Autorità Giudiziaria, a vario titolo, per commercio di prodotti contraffatti, ricettazione e violazione al diritto d’autore.

Sequestrati, durante i controlli, 1.049.564 articoli di cancelleria/cartoleria (tra penne, gomme, compassi, porta cartellini, post-it, elastici) privi di marcatura e nota informativa: segnalati per questo 8 responsabili. Tra Afragola, Casandrino e Caivano sono stati posti sotto sequestro 176.450 accessori scolastici, per l’ufficio e decorativi. Privi della nota informativa in lingua italiana e di indicazioni sulle caratteristiche merceologiche del prodotto: cittadini cinesi titolari di 3 negozi segnalati.

A Nola, tra San Gennaro Vesuviano e Ottaviano, sequestrati oltre 221.000 prodotti scolastici e di cartoleria non sicuri, privi delle indicazioni di sicurezza: segnalati 4 responsabili per violazioni al Codice del Consumo e di un altro alla Procura della Repubblica.

Articoli correlati

Back to top button