Cronaca
Trending

In viaggio con oltre 11 chili di oppio e cocaina: arrestati due stranieri a Capodichino

Maxi-sequestro di oppio e cocaina all'aeroporto di Napoli. Arrestati due cittadini di origine africana dalla Guardia di Finanza

Maxi sequestro di oppio cocaina Napoli da parte del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli. Le Fiamme Gialle, unitamente ai funzionari dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli in servizio presso l’aeroporto di Capodichino, hanno tratto in arresto due cittadini di origine africana che trasportavano complessivamente 11,300 chili di droga occultati all’interno dei bagagli da stiva.

Napoli, maxi-sequestro di oppio e cocaina all’aeroporto di Capodichino

I due corrieri, un 45enne e un 23enne, giunti a Napoli con un volo proveniente da Parigi, stavano per lasciare l’Aeroporto quando sono stati fermati e sottoposti a controllo prima di allontanarsi dalla “sala arrivi”. In particolare, gli ufficiali addetti ai controlli, non convinti delle spiegazioni ricevute ed insospettiti da ulteriori segnali di “rischio”, hanno controllato i bagagli dei 2 soggetti rinvenendo 569 ovuli contenenti cocaina per un peso complessivo di 8,3 chili e 3,1 chili di oppio all’interno di alcune bottiglie e confezioni per l’igiene intimo personale, pronti per essere distribuiti nelle “piazze dello spaccio” campane.

Sequestro da 2 milioni di euro

L’elevata purezza dell’ingente quantitativo di droga sequestrata avrebbe consentito alle organizzazioni criminali di immettere sul mercato nazionale circa 300mila dosi di droga per un guadagno complessivo di oltre 2 milioni di euro.

Paolo Siotto

Giornalista pubblicista dal 2015, collabora per l'Occhio da giugno 2019 dopo diverse esperienze con testate locali tra cui il quotidiano Metropolis. Redattore per SalernitanaNews, nel tempo libero ama dedicarsi alla buona musica.

Articoli correlati

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto