Cronaca

Napoli, servizio di linea abusivo: scattano i sequestri e le multe

Napoli, servizio di linea abusivo: scattano i sequestri e le multe. Sono state fermate sei persone sprovviste delle autorizzazioni necessarie.

Multe e sequestri per i furbetti del servizio linea a Napoli

Il nucleo di Polizia Turistica della Polizia Municipale nel corso dei controlli, che hanno riguardato prioritariamente le zone di piazza Garibaldi e di Poggioreale,  lungo il tragitto che collega la Stazione Centrale con il comune di Casoria, sono state individuati sei conducenti, che effettuavano  un servizio di linea abusivo.

A carico di due di questi,  sorpresi per la prima volta a svolgere il servizio di linea con veicoli non immatricolati per tale uso, sono state  applicate la sanzione di 430 euro e del fermo amministrativo del veicolo per due mesi previste dal codice della strada. Un altro conducente abusivo è stato sanzionato anche perché circolava con una Fiat Multipla sprovvista di copertura assicurativa, e con patente revocata: per tali infrazioni al trasgressore sono state comminate sanzioni per un totale di circa 6.300 euro, mentre  il veicolo è stato sottoposto a sequestro amministrativo.

Per gli altri  tre conducenti abusivi e per i loro rispettivi veicoli, che dagli accertamenti esperiti sono risultati in circolazione benchè sottoposti a sequestro amministrativo per mancanza di copertura assicurativa, sono state adottate anche  le misure previste per tale fattispecie di illecito, consistenti nel sequestro del veicolo ai fini della confisca, con affidamento al custode acquirente  per l’alienazione, mentre a carico dei trasgressori è stato inoltrato il procedimento di revoca della patente.

Pasquale De Prisco

Nato a Napoli il 16 maggio 1986 e residente a Pagani (Sa). Laurea triennale in Lettere presso Università degli Studi di Salerno. Laurea Magistrale in "Informazione, Editoria, Giornalismo" presso Università degli Studi Roma Tre. Ho collaborato con i quotidiani "Le Cronache" e "La Città". Ho lavorato per "MediaNews24", "Blasting News". Blogger del sito "La Puteca di Pakos".

Articoli correlati

Back to top button