Cronaca

Napoli, va in escandescenze e sfascia una porta del reparto Covid al Pellegrini: aveva aspettato troppo in attesa

L'evento è avvenuto nella giornata di oggi, 5 luglio 2022

Un uomo, ritenendo di aver aspettato troppo tempo in attesa, va in escandescenze e sfascia una porta del reparto Covid al Pellegrini di Napoli. L’evento è avvenuto nella giornata di oggi, 5 luglio 2022.

Napoli, un uomo sfascia la porta del reparto Covid del Pellegrini

Questa mattina, un uomo ha ritenuti di star aspettando da troppo tempo all’esterno del reparto Covid dell’ospedale Pellegrini, così ha iniziato a dare di matto e a sfasciare la porta interna dell’area.

L’uomo, di 49 anni, è stato fermato e denunciato dai carabinieri per danneggiamento aggravato.

L’ennesimo caso di aggressioni nelle strutture ospedaliere

È solo l’ultimo dei casi avvenuti, in pochi giorni: si trattano di aggressioni verso le strutture ospedaliere o verso il personale medico sanitario che fanno tanto rabbia alle associazioni e alla popolazione che può trovarsi in pericolo.

L’episodio al Pellegrini di Napoli

L’ultimo episodio è avvenuto questa mattina, quando i sanitari dell’ospedale Pellegrini hanno richiesto l’intervento dei carabinieri poiché un uomo stava colpendo e sfasciando la porta interna d’alluminio che delimita il reparto di degenza dei pazienti Covid.

All’arrivo dei militari, hanno ritrovato l’uomo: l’hanno fermato e denunciato. Ora dovrà rispondere di danneggiamento aggravato.

Torre del Greco, paziente psichiatrico sfascia il pronto soccorso

Momenti di tensione, invece, nella serata di ieri a Torre del Greco, dove un paziente psichiatrico ed il figlio hanno aggredito prima l’equipaggio di un’ambulanza e successivamente il personale del pronto soccorso.

Lo ha spiegato l’associazione Nessuno Tocchi Ippocrate, che poi ha pubblicato anche il video dell’uomo che tenta di sfondare le porte del Pronto Soccorso. Il motivo sarebbe l’attesa di una consulenza psichiatrica.

Articoli correlati

Back to top button