Curiosità

Napoli ama i romanzi: Maurizio de Giovanni l’autore più letto

NAPOLI. Da un’indagine sui gusti di lettura dei napoletani, avviata da La Feltrinelli di piazza dei Martiri e basata sulle letture dei clienti e le spese effettuate nello store, emerge che i cittadini di Napoli sono sempre più appassionati a quest’attività.

Un libro selezionato su due è un romanzo: il risultato, come riportato da Repubblica Napoli, corrisponde al 41% degli acquisti, oltre la media nazionale.

Il sondaggio: cosa leggono i napoletani?

Maurizio de Giovanni, tra gli scrittori di romanzi, è sicuramente il preferito dai clienti dello store. Con Rondini d’inverno (Einaudi) e Souvenir per i bastardi di Pizzofalcone (Einaudi), de Giovanni occupa la prima e la seconda posizione in classifica. Al terzo posto Lorenzo Marone con Magari domani resto (Feltrinelli).

Fumetti e saggistica

In crescita anche le vendite di volumi d’arte e spettacolo (7% del totale). I fumetti registrano una crescita dell’11,5% grazie soprattutto alle vendite di Macerie Prime di Zerocalcare (libro edito da Bao Publisching) e Un grosso morbidoso bozzolo felice di Sarah Anderson (edito da Becco giallo). Le due opere sono seguite dal graphic novel di Fabio Cassella, L’incantevole Creamy (Iacobelli).

Capitolo saggistica: +10% per i titoli di politica e +6% per biografie e autobiografie.

Napoli si conferma in linea con il dato nazionale: le lettrici prevaldono sui lettori. La prospettiva si ribalta invece negli acquisti: gli uomini comprano ogni anno, in media, 79 euro di libri rispetto ai 70 euro spesi dalle donne. Se si analizza la componente anagrafica, la maggior parte del pubblico appartiene alla fascia d’età 45-54 anni (18,5% dei lettori totali) e 35-44 anni (14,6%).

Articoli correlati

Back to top button