Cronaca

Napoli, sparatoria in piazza Nazionale: nuovi elementi d’accusa per i responsabili del ferimento della piccola Noemi

Nuovi elementi di accusa che rafforzano l’inchiesta a carico dei due presunti responsabili del ferimento della piccola Noemi durante la sparatoria di piazza Nazionale a Napoli.

Nuovi elementi d’accusa per i responsabili del ferimento della piccola Noemi

È stato il gip Roberto D’Auria a firmare due misure cautelari a carico di Armando e Antonio Del Re, i due elementi ritenuti responsabili dell’agguato dello scorso tre maggio in piazza Nazionale. Restano in cella, rispettivamente a Rieti e a Bologna, dopo che il gip Roberto D’Auria ha applicato la misura cautelare su richiesta della Procura di Napoli, a venti giorni dall’emissione delle misure di due autorità giudiziarie esterne, vale a dire il gip di Siena Alessandro Buccino Grimaldi e quello di Nola (dove erano stati arrestati Armando e Antonio Del Re).

Dunque nuove indagini che offrono nuovi spunti su quanto avvenne il pomeriggio del tre maggio scorso, con la decisione di un killer travisato (aveva un casco integrale) di puntare contro Salvatore Nurcaro, in un agguato di morte. Storia nota: Nurcaro riesce a fuggire sulle prime (viene ferito, ma è fuori pericolo), mentre viene colpita la piccola di quattro anni.

Articoli correlati

Back to top button