Cronaca

Napoli, tentato omicidio ad un minorenne a Barra: due arresti, c’è anche il figlio del boss Ciro Valda

L’episodio risale alla notte tra il 21 ed il 22 luglio scorsi a Barra

Tentato omicidio ad un minorenne nel quartiere Barra, a Napoli, nella notte tra il 21 e 22 luglio scorsi: due arresti, tra questi figura il figlio del boss Ciro Valda, ucciso con 25 colpi d’arma da fuoco nel gennaio del 2013.

Napoli, tentato omicidio ad un minorenne: due arresti

Hanno aperto il fuoco e tentato di uccidere un minorenne nella notte tra il 21 e 22 luglio scorsi a Barra. La Polizia ha identificato e arrestato, su richiesta della Procura della Repubblica di Napoli – Direzione Distrettuale Antimafia, Luigi Valda, 24 anni, e Pasquale Ventimiglia, di 19.

I due, infatti, dovranno rispondere di tentato omicidio e di detenzione e porto in luogo pubblico di arma da fuoco, reati aggravati dal metodo mafioso.

Arrestato il figlio del ras ucciso

A finire in manette anche Luigi Valda, il figlio del ras Ciro Valda, il boss ucciso con 25 colpi d’arma da fuoco nel gennaio del 2013. La famiglia faceva parte del clan Amodio-Abbrunzo, rivale degli Aprea-Cuccaro-Andolfi di Barra. Fu proprio in uno degli scontri armati che perse la vita. Fu attirato in trappola e ammazzato nei pressi della sua abitazione.

Articoli correlati

Back to top button