Cronaca

Caos Linea 1, parla il vicesindaco di Napoli: “Colpa delle mani criminali”

Il vicesindaco di Napoli, Enrico Panini, ironizza su chi pensa che i disservizi verificatisi sulla Linea 1 negli ultimi giorni siano frutto del caso.

Parla il vicesindaco di Napoli

“Gli elefanti volano? Chi risponde affermativamente dovrà spiegare perché in poche ore si sono fermati sette treni, una centrale informatica, e verificate oltre 24 ore complessive di funzionamento a singhiozzo”, afferma Panini, questo quando “i treni sono gli stessi ma mai hanno dato tutti questi problemi insieme (addirittura in un giorno circa il 50% di treni bloccato)”.

“Alcuni guasti – spiega ancora il numero 2 di Palazzo San Giacomo – non si sono mai verificati in precedenza nell’intera storia del trasporto a Napoli, fatto più unico che raro”

“Allora delle due, l’una – è il duro attacco di Panini – o gli elefanti volano o le mani criminali agiscono“. Che di fatto paventa l’ipotesi di una sorta di sabotaggio.

“Siamo inermi e non possiamo che chiedervi scusa”, prosegue ancora, ma “questa Amministrazione è quella che ha salvato Anm dal fallimento, mette in campo 54 milioni all’anno per garantire il servizio minimo (che non le compete), li conferma anche quando la Regione, per sua stessa norma, avrebbe dovuto bandire da tempo le gare”. E poi: “Ha investito, per ora, circa 100 milioni per acquistare 20 nuovi treni, contribuisce a valorizzare l’attività di centinaia e centinaia di lavoratrici e lavoratori al servizio della città nell’attività del trasporto pubblico, non ha licenziato nessuno”.

“Se questo è il riscontro che riceviamo da alcuni provocatori indaghi la magistratura – conclude duramente il vicesindaco – Per quanto ci riguarda chiediamo scusa a tutte e tutti per questi disservizi, ma non dipende da noi, salvo che gli elefanti volino”.

Articoli correlati

Back to top button