Cronaca

Uccide la madre a Napoli, fermato 17enne: Filomena Galeone ammazzata con una ventina di coltellate

È stato fermato il ragazzo di 17 anni che nella serata di ieri, 15 giugno, ha ucciso sua madre a Napoli con una ventina di coltellate

È stato fermato il ragazzo di 17 anni che nella serata di ieri, 15 giugno, ha ucciso sua madre a Napoli con una ventina di coltellate. La tragedia si è consumata, in un’abitazione di Rampe San Giovanni Maggiore, dove il giovane viveva con i genitori, entrambi medici.

Uccide la madre a Napoli, fermato 17enne

Il 17enne, adottato da piccolo e originario della Lituania, avrebbe raccontato ieri sera alle forze dell’ordine di avere ucciso la donna, Filomena Galeone, 61 anni, al culmine di un litigio, scoppiato quando in casa c’erano soltanto loro due.

I vicini hanno allertato i soccorsi

Dopo l’omicidio il ragazzo si sarebbe affacciato al balcone urlando e sporco di sangue, i vicini di casa avrebbero quindi chiamato i soccorsi. All’arrivo del 118 e dei poliziotti il giovane, che è apparso in stato confusionale, ha detto di essere chiuso in casa e di non essere in possesso delle chiavi.

Video shock della tragedia sui social

Sui social stanno girando nelle ultime ore due video shock che ritraggono il ragazzo dal balcone urlare: “Mia madre si è accoltellata! Io non volevo fare niente, però… mi ha pugnalato!”. Tutto verso la folla. “Mi ha pugnalato”, ripete, senza scandire bene le parole, tanto che parte di quello che dice si perde e nemmeno chi sta sotto riesce a capirlo. Una donna le chiede cosa sia successo, lui risponde: “Boh… io stavo facendo i compiti!”.

Articoli correlati

Back to top button