Cronaca

Napoli ferita dal maltempo: crolli e paura

Napoli ferita dal maltempo: vento forte, scrosci improvvisi di pioggia allerta prorogata fino a questa mattina

Napoli ferita dal maltempo. Vento forte, scrosci improvvisi di pioggia allerta prorogata fino a questa mattina. Voragini, crolli, allagamenti e paura in tutta la provincia.

 

 

Napoli ferita dal maltempo: crolli e paura

La prima giornata di maltempo ha messo in ginocchio il Napoletano. Per l’allerta arancione, prorogata fino a stamattina alle 8, secondo quanto riportato dal Mattino, tutti s’aspettavano che sarebbero state ore difficili. Nulla di nuovo per i Napoletani che non si sono meravigliati.

 

 

La paura dei cittadini

Più della pioggia hanno colpito le raffiche di vento forte, improvvise e violente, che fin dal primo mattino hanno soffiato sulla città. Nella mattinata è avanzata anche la potenza del vento e le cose hanno iniziato a essere più complicate del solito. Collegamenti con le isole del Golfo interrotti subito dopo le partenze. Tanta paura per i passeggeri della motonave Driade, partiti da Capri alle 9:35 e sbarcati a Napoli solo dopo tre ore trascorse in parte tra le onde altissime del Golfo e in parte dentro al porto, dove le voragini hanno impedito al traghetto di avvicinarsi al molo. Per riuscire a far completare le manovre di avvicinamento alla banchina è stato necessario l’ausilio di due rimorchiatori che hanno hanno permesso al mezzo di attraccare senza che nessuno a bordo si facesse male.

 

 

I crolli

Il grosso albero, già malato è caduto a via Pascoli, nei pressi dell’istituto Della Valle. Il tronco ha schiacciato un’auto parcheggiata nella quale, fortunatamente, non c’era nessuno. Paura, intervento della polizia municipale e grande tensione fra i genitori dei bambini in attesa.

Articoli correlati

Back to top button