Cronaca

Portici, ustioni sul corpo della piccola appena nata: alla coppia erano già stati tolti altri figli

Sono finiti in manette i genitori, Concetto Bocchetti di Alessandra Terracciano, rispettivamente di 46 e 36 anni

Emergono nuovi dettagli nella tragica vicenda della neonata ustionata a Napoli: dopo l’arresto dei genitori, Concetto Bocchetti e Alessandra Terracciano, rispettivamente di 46 e 36 anni, è venuto fuori il passato turbolento della coppia, tenuta sotto osservazione dai servizi sociali.

Ai genitori, infatti, erano già stati tolti altri figli in passato e la madre, temendo che facessero lo stesso anche con l’ultima nata, aveva deciso di partorire in casa.

Neonata ustionata a Napoli, ai genitori erano già stati tolti altri figli

Concetto Bocchetti e Alessandra Terracciano, i genitori della piccola ricoverata al Santobono di Napoli a causa della presenza di diverse ustioni su tutto il corpo, erano tenuti sotto osservazione dal tribunale per i minorenni di Napoli e dai servizi sociali del Comune e di Portici, dove si erano trasferiti nel settembre scorso.

L’intervento dei servizi sociali

In più occasioni, infatti, i servizi sociali erano intervenuti per portare via i bambini alla coppia, sia i figli avuti dall’uomo con una precedente compagna sia quelli frutto della loro unione.

Lite violenta in vacanza

I due figli naturali della coppia, erano stati portati via per l’ultima questa estate, dopo una violenta lite scoppiata nel paesino, Cariati Marina, dove la famiglia si trovava in vacanza. Per sedare il litigio sono anche intervenuti i carabinieri. Le autorità preposte decisero di trasferire i bambini in una struttura protetta, avviando le procedure per l’adottabilità, come era già accaduto per altri figli della coppia.

Arrestati i genitori

Sono finiti in manette Concetto Bocchetti e di Alessandra Terracciano, rispettivamente di 46 e 36 anni. Il provvedimento è stato emesso dal sostituto procuratore di Napoli Francesca De Renzis e dal procuratore aggiunto Raffaello Falcone ed eseguito dai carabinieri. L’uomo è stato rinchiuso nel carcere di Poggioreale.

La vicenda

La storia arriva da Portici, via Diaz. Nel primo pomeriggio di ieri, martedì 16 marzo, sono intervenuti i sanitari del 118 oltre a carabinieri, vigili urbani e vigili del fuoco. In quella via abita Alessandra Terracciano, 36enne affetta da problemi psichici. La donna aveva avuto già due figli, entrambi portati via a causa dei suoi problemi. E forse proprio per questo ha deciso di partorire in casa, sperando che il terzogenito non le venisse portato via.

La causa delle ustioni

La madre è finita in un reparto di psichiatria, la piccola all’ospedale Santobono dove è stata subito sottoposta ad accertamenti. Sono state rilevate delle ustioni che potrebbero essere riconducibili all’immersione in acqua troppo calda o, anche, all’uso di detergenti inappropriati per la pelle di un neonato.

Emanuela Dente

Personalità eccentrica e geniale, e giornalista attenta e scrupolosa. La sua innata curiosità le consente di vivere ogni esperienza in pieno, acquisendo conoscenze e capacità molto rapidamente. La sua vita è una grande avventura. La sua passione è un dono immenso

Articoli correlati

Back to top button