Cronaca

Neonato ustionato a Portici, Vincenzo respira e beve latte: prognosi resta riservata

Il piccolo è stato ricoverato al Santobono di Napoli per alcune ustioni gravi, che ancora oggi lo costringono in terapia intensiva

Neonato ustionato a Portici, Vincenzo respira e beve latte. Resta riservata la prognosi del bimbo di soli 13 giorni che lotta per la sua vita al Santobono di Napoli. Oggi qualche lieve miglioramento ma dovrà subire nuovi interventi non prima di 3 settimane.

Neonato ustionato a Portici, Vincenzo respira e beve latte

Come riporta “Fanpage”, Vincenzo riesce a muoversi. Apre gli occhi, respira un po’ da solo e beve piccole quantità di latte. La prognosi resta riservata. Il piccolo è stato ricoverato al Santobono di Napoli per alcune ustioni gravi, che ancora oggi lo costringono in terapia intensiva.

Le lesioni erano estese su tutto il corpo, l’origine non può essere confermata ancora con certezza. Il bimbo ha subito diversi interventi, tra cui la rimozione dei tessuti morti e il rivestimento di pelle artificiale, fondamentale per i prossimi innesti che avverranno non prima di 3 settimane. Per il momento è tenuto sotto stretta osservazione, anche per l’eventuale insorgere di complicanze o di dolori.

Fonte: Fanpage

Articoli correlati

Back to top button