Cronaca

Nino d’Angelo confessa: “La camorra sparò dentro casa, il giorno dopo lasciai Napoli”

Nino d’Angelo confessa  i motivi per i quali decise di lasciare Napoli e andare a vivere a Roma. Ecco che cosa è successo

Nino d’Angelo confessa  i motivi per i quali decise di lasciare Napoli e andare a vivere a Roma, in una lunga intervista rilasciata a Candida Morvillo sul Corriere della Sera.

Nino d’Angelo confessa: “Ecco perché lasciai Napoli”

Il 64enne, reduce dal bagno di folle negli scorsi mesi all’inaugurazione del murales a lui dedicato nella sua San Pietro a Patierno, lasciò la sua città d’origine nel 1986 dopo il primo Sanremo. “Un tradimento alla sua città”, si disse, ma “me ne sono andato perché hanno sparato due volte contro casa mia. Era proprio la camorra, volevano i soldi. Vedevano il successo. Telefonavano, minacciavano. La seconda volta, hanno sparato dentro casa, il proiettile è entrato nella stanza dove mio figlio Vincenzo dormiva nel lettino. Siamo scappati in un giorno. Un peccato, perché devo tutto alla città, i napoletani mi adorano: piace che uno di loro ce l’ha fatta senza aiuti”.

 

 

Articoli correlati

Back to top button