Cronaca

No al “reato di solidarietà”: l’appello di Roberto Saviano e Erri De Luca

NAPOLI. “Benoit Ducos guida alpina francese soccorre donna incinta al nono mese a 1900 su Monginevro. Incriminato. Lo ringrazio. Farei lo stesso”. Lo ha scritto Erri De Luca su Twitter, commentando la vicenda che ha coinvolto la guida alpina francese in questi giorni.

 

 

L’appello di Roberto Saviano

Non solo Erri De Luca. Anche un altro scrittore napoletano, Roberto Saviano, si è espresso contro quello che rischia di essere definito in maniera sempre più frequente “reato di solidarietà”: “È un post lungo questo, ma di solidarietà e migranti mi rifiuto di scrivere in tre righe. Non sono un politico, non devo vincere l’attenzione e il consenso di molti, ma sono uno scrittore e mi interessa convincere chi ritiene di poter trovare il tempo per leggere tutto, fino in fondo”. Questo l’inizio dell’intervento di Saviano su Facebook.

“Non permetteremo che si istituisca il reato di solidarietà”, afferma lo scrittore napoletano:

 

 

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button