Curiosità

«No alle strisce blu», pronti a scendere in piazza e protestare

«No alle strisce blu», pronti a scendere in piazza e protestare. In procinto di realizzare le strisce blu, i napoletani si ribellano e protestano.

«No alle strisce blu», pronti a scendere in piazza e protestare

No alle strisce blu in via Diocleziano e in tutta l’area della vicina via Bagnoli. Con questa motivazione, in pochi giorni, sono state raccolte oltre 500 firme per bloccare la realizzazione degli stalli a pagamento, nella zona di Bagnoli. L’idea nasce da un attivista del posto che ha riunito numerosi residenti, pronti a firmare la petizione presentata direttamente al presidente della X Municipalità Diego Civitillo.


strisce-blu


Una decisione da bloccare

«Non intendiamo sottostare a questa decisione – afferma Arturo Iumiento – e faremo tutto il possibile per bloccarla. Le strisce blu non serviranno a combattere la sosta selvaggia, ma anzi le daranno slancio. Tutti per evitare di parcheggiare all’interno delle strisce parcheggeranno in seconda fila, come già succede nel resto della città. Noi adesso abbiamo presentato questa petizione, ma se la cosa andrà avanti siamo pronti a scendere in piazza per far sentire le nostre ragioni. Quest’amministrazione ha sempre detto di essere dalla parte del popolo e per questo ci aspettiamo di essere presi in considerazione perché nessuno più di noi vive e conosce questo quartiere e le sue problematiche».

Articoli correlati

Back to top button