Cronaca

Noemi ferita a Napoli, in un’auto noleggiata c’era il terzo complice dell’agguato

Noemi ferita a Napoli, in un’auto noleggiata c’era il terzo complice dell’agguato. I particolari sono emersi durante l’udienza di ieri mattina.

Un terzo complice nell’agguato che ferì Noemi

Emergono nuovi particolari in merito all’inchiesta legata all’agguato di camorra che portò al ferimento della piccola Noemi a Napoli. Durante l’udienza di ieri per il processo contro i fratelli Armando e Antonio Del Re, entrambi imputati di un triplice tentato omicidio: quello di Salvatore Nurcaro, ma anche della piccola Noemi e di sua nonna.

Durante la ricostruzione dei fatti, è emerso che nei paraggi era presente un altro complice, il quale attendeva all’interno di un’auto noleggiata, cioè una Fiat 500 presa dall’aerea vesuviana. Si tratta probabilmente dello “specchiettista” incaricato di seguire i movimenti di Nurcaro. Adesso anche il suo profilo è passato al vaglio degli investigatori.

Pasquale De Prisco

Nato a Napoli il 16 maggio 1986 e residente a Pagani (Sa). Laurea triennale in Lettere presso Università degli Studi di Salerno. Laurea Magistrale in "Informazione, Editoria, Giornalismo" presso Università degli Studi Roma Tre. Ho collaborato con i quotidiani "Le Cronache" e "La Città". Ho lavorato per "MediaNews24", "Blasting News". Blogger del sito "La Puteca di Pakos".

Articoli correlati

Back to top button