Cronaca

Niente Normale di Pisa a Napoli: direttore nei guai, esultano gli altri

Naufraga definitivamente il progetto per costituire una sede della Scuola Superiore Normale a Napoli. Per il progetto era previsto un finanziamento di 50 milioni di euro da parte del governo.

Niente Normale di Pisa a Napoli, nei guai il direttore Vincenzo Barone

Il direttore della Scuola Normale Vincenzo Barone, che aveva pianificato l’operazione con il rettore della Federico II di Napoli Gaetano Manfredi, si è dovuto arrendere all’opposizione del sindaco e di diversi esponenti politici del territorio, che hanno convocato un’assemblea straordinaria per boicottare il progetto.

Per lui è pronta una mozione di sfiducia, un caso unico nella storia della Normale.


scuola-normale-superiore-pisa-firenze


Naufraga il progetto della Normale di Pisa a Napoli: esultano sindaco, studenti e professori

Le parole del sindaco di Pisa Conti

La Scuola Normale è salva. Rimane la Scuola Superiore Normale di Pisa, al sud non verrà istituita nessuna sede secondaria, l’università rimane unica e nella nostra città. Una battaglia vera Pisa. Noi l’abbiamo fatto per il territorio e la nostra città che amiamo tantissimo”.

Le accuse degli studenti

Anche gli studenti, fortemente contrariati, hanno deciso di affidare la propria opinione a Michele Gammella, rappresentante degli allievi in  Consiglio d’Amministrazione della Scuola:

“Il direttore? Voleva creare una cattedrale nel deserto, una scatola vuota. Nel comunicato da loro esposto non mancano parole pesanti, che parlano di “sfiducia totale”, “mancanza di trasparenza” e di un piglio giudicato fin troppo “autoritario”.

Vale la pena ricordare, a tal proposito, che Barone aveva annunciato la possibilità di condurre in porto l’operazione Normale del Sud già da tempo, nel discorso inaugurale dell’anno accademico 2017/2018.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button