Novantenne nega i soldi al figlio, lui gli distrugge casa per ripicca

casa distrutta

Novantenne nega i soldi al figlio, lui gli distrugge casa per ripicca. Dopo la negazione il figlio ha dato di matto ed ha iniziato a distruggere tutto

Novantenne nega i soldi al figlio, lui gli distrugge casa per ripicca. Dopo la negazione il figlio ha dato di matto ed ha iniziato a distruggere l’appartamento.

Novantenne nega i soldi al figlio, lui gli distrugge casa per ripicca

Esigeva soldi dalla madre 90enne, motivo per cui le ha devastato casa quando quest’ultima glieli ha inizialmente negati. Protagonista della vicenda un uomo di 60 anni, che dopo aver chiesto con insistenza del denaro all’anziana madre che vive da sola in un appartamento al centro di Portici, è andato su tutte le furie per il rifiuto. In realtà la vittima, conoscendo l’indole di uno dei suoi quattro figli, aveva già pensato per sicurezza di affidare la tessera del Bancomat a un altro fratello, che vive a Pozzuoli.


casa distrutta

Foto di repertorio


La violenza del figlio

Insomma, voleva evitare scene del genere, ignara che l’uomo potesse arrivare addirittura alla violenza. Piombato in casa della madre, infatti, il 60enne non ha voluto sentire spiegazioni, dopo averle urlato di dargli soldi o al massimo quella carta, ha iniziato a distruggere tutto. Ha devastato mobili e arredi scatenando il terrore nell’anziana, che non sapeva più come placare tanta violenza. Soltanto alla fine, stremata e spaventata, è riuscita ad accumulare 700 euro che teneva in casa per le emergenze e li ha dati a suo figlio. A quel punto l’uomo è scappato via dall’appartamento.

La denuncia

A denunciarlo sono stati gli agenti del Niss di Portici, che allertati da una segnalazione sono immediatamente giunti sul posto per accertarsi delle condizioni della donna. Una vicina aveva infatti contattato la figlia della donna che vive a Mestre, preoccupata per le urla e i rumori.

L’uomo è stato rintracciato soltanto dopo diverse ore di ricerca, quando la polizia municipale l’ha finalmente raggiunto fuori Portici. L’anziana è stata invece confortata e accompagnata a casa di un altro figlio, dove potrà soggiornare in sicurezza, evitando così altre spiacevoli incursioni da parte del 60enne. Denunciato a piede libero, l’uomo dovrà rispondere di estorsione.

TAG