Politica

Oggi l’inaugurazione della prima casa per papà separati

Trecento metri quadri, 5 camere che potrebbero aumentare con i lavori di ristrutturazione di un’aula contigua della struttura, una zona giochi e un letto in più in ogni stanza per i bambini che andranno a fare visita ai loro padri. Questa, la descrizione della prima casa per papà separati inaugurata questa mattina in via Santa Luisa de Marillac, nel quartiere Chiaia a Napoli.

Inaugurazione della casa per papà separati

Un unico spazio di comunità per dare un alloggio sicuro e un po’ di serenità ai cosiddetti «nuovi poveri», che a causa della rottura di legami familiari si ritrovano a vivere in condizioni di disagio socio – economico. Un progetto realizzato in due anni grazie alle donazioni dei privati, e grazie al comodato d’uso concesso dalla Figlie della Carità di San Vincenzo dei Paoli.

La selezione dei primi cinque padri avverrà sotto la regia di una commissione composta dall’avvocato Annalisa Palumbo, e dalle psicologhe Clara Capraro e Martina Missano. Tre i criteri per l’amissione: volontà di voler continuare la relazione con i figli, condizioni attestate di indigenza e mancanza di altri bisogni specifici che rimandano a differenti misure sociali di assistenza. Il team della commissione darà sostegno e supporto agli ospiti per tutto il periodo di permanenza.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button