Cronaca

Omicidio ad Arzano, uccide la moglie a calci ma finge un incidente: 47enne in manette

Arzano, uccide la moglie a calci ma finge un incidente: finisce in manette un 47enne per omicidio preterintenzionale

I carabinieri della stazione di Casavatore stamane hanno arrestato Vincenzo Garzia, un 47enne di Arzano accusato di omicidio preterintenzionale. L’uomo aveva simulato che la morte di Lucia Caiazza fosse riconducile a un incidente stradale avvenuto nel mese di aprile.

Omicidio ad Arzano, 47enne in manette

La donna di 52 anni, secondo la ricostruzione dei militari, che hanno agito su delega della Procura di Napoli Nord, morta il 14 maggio all’ospedale di Frattamaggiore per lacerazione traumatica della milza. L’uomo aveva raccontato che la donna aveva avuto un incidente stradale.

Le indagini

Ma le indagini , dopo l’autopsia, hanno evidenziato che prima della sua morte la donna era stata picchiata e presa a calci nello stomaco dal compagno procurandole ferite non compatibile con quelle dell’incidente stradale e quindi causandole la morte. I carabinieri hanno effettuato anche delle intercettazioni telefoniche e ascoltato alcune persone informate dei fatti per incastrare il 47enne che questa mattina è stato arrestato.

Articoli correlati

Back to top button