Cronaca

Omicidio Belardinelli, Manduca ricorre in Cassazione contro condanna

Manduca ricorre in Cassazione contro la condanna a 4 anni in abbreviato per l'omicidio del tifoso del Varese Daniele Belardinelli

Manduca, l’ultrà napoletano arrestato nel 2019, ricorre in Cassazione contro la condanna a 4 anni in abbreviato per l’omicidio del tifoso del Varese Daniele Belardinelli. In subordine, anche la richiesta di modifica dell’entità della pena, chiedendo l’applicazione delle circostanze attenuanti generiche “nella massima estensione”.

 

Omicidio Belardinelli, in Cassazione contro condanna

Ha presentato ricorso in Cassazione, contro la condanna a 4 anni in abbreviato confermata in appello per omicidio stradale, Fabio Manduca, l’ultra’ napoletano arrestato nel 2019 per aver travolto e ucciso con il proprio suv il tifoso del Varese Daniele Belardinelli.

Il tifoso morto negli scontri

La Procura, che davanti al gup di Milano Carlo Ottone De Marchi aveva chiesto una condanna a 16 anni di carcere, aveva impugnato in appello puntando, come in primo grado, sull’omicidio volontario con “dolo eventuale”, ossia con l’accettazione nella condotta del rischio dell’evento. La stessa Procura generale in appello aveva chiesto la conferma del verdetto per omicidio stradale.

Il ricorso

Ora e’ arrivato il ricorso della difesa in Cassazione, con il quale si insiste per l’assoluzione “per non aver commesso il fatto”, non essendovi la prova, secondo il difensore, che l’auto condotta da Manduca abbia effettivamente investito Belardinelli. E in subordine, nel ricorso, anche la richiesta di modifica dell’entità della pena, chiedendo l’applicazione delle circostanze attenuanti generiche “nella massima estensione”.

 

Articoli correlati

Back to top button