Cronaca

Omicidio della guardia giurata, sbotta Borrelli: “Non doveva stare da solo”

NAPOLI. Sbotta il consigliere regionale della Campania Francesco Emilio Borrelli: “Tolleranza zero contro le baby gang. Della Corte non doveva stare da solo in servizio. Ottimo lavoro forze dell’ordine nell’individuazione degli assassini”.

Omicidio della guardia giurata, parla Borrelli

“Le baby gang a Napoli – dichiara il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli – sono un fenomeno contrastabile solo con un’azione repressiva frontale. Deve essere impressa nella testa di tutti la parola “tolleranza zero”. Per evitare nuove tragedie bisogna colpire anche le famiglie di questi piccoli delinquenti condannando i genitori e sottraendo loro i figli fin da piccoli per evitare che crescano in ambienti criminali. Inoltre c’è bisogno del coprifuoco dopo un certo orario per i minori non accompagnati e della certezza della pena. Non si può abbassare la testa dinnanzi a tanta violenza e cattiveria gratuita. Un plauso speciale va a quegli uomini delle forze dell’ordine che sono riusciti in tempi rapidissimi ad individuare, arrestare e far confessare i ragazzini che hanno massacrato Francesco Della Corte. Infine chiediamo che gli uomini delle guardie giurate che svolgono mansioni delicate di controllo e guardiania in zone o contesti difficili non possano mai più essere da soli nell’espletamento del loro servizio. Se Della Corte fosse stato con un suo collega probabilmente non sarebbe morto”.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button