Cronaca

Bambino ucciso di botte dal patrigno, chiesto l’ergastolo per la madre e l’uomo

È stato chiesto l’ergastolo per gli imputati dell’omicidio di Giuseppe di Cardito. Il pm, nel corso del processo a carico di Tony Essobdi Badre e della ex compagna Valentina Casa ha dunque chiesto l’ergastolo per i due imputati.

Omicidio Giuseppe di Cardito, chiesto l’ergastolo per gli imputati

I due imputati sono accusati della morte del piccolo Giuseppe di Cardito e del tentato omicidio della sorellina. Nessuno sconto o beneficio – ha spiegato il rappresentante della Procura di Napoli nord – per una vicenda tanto efferata come riportato da Il Mattino.

Le intercettazioni di Tony Essobdi Badre 

Intercettato a sua insaputa, il patrigno del bimbo ucciso a Cardito il 27 gennaio 2019 ha confessato di aver “preso una mazza e non ho capito più nulla, poi l’ho riempito di mazzate“. Le frasi estrapolate fanno parte di una conversazione tenuta in carcere insieme ad alcuni suoi parenti.

Articoli correlati

Back to top button