Cronaca

Pietro Emanuele Montefusco, chi era il pregiudicato ucciso in un agguato in pieno giorno a Napoli

Si chiamava Pietro Emanuele Montefusco la vittima dell’omicidio consumatosi questa mattina, 9 luglio, in via Argine a Napoli. L’uomo, 49 anni, sarebbe stato ucciso a colpi d’arma da fuoco in pieno giorno. Presenti sul posto i carabinieri che indagano sull’accaduto. Pare si sia trattato di un agguato.

Omicidio a Napoli: Pietro Emanuele Montefusco ucciso in via Argine

Il delitto questa mattina, 9 luglio, intorno alle ore 10 in via Argine a Napoli. Sul posto al confine tra il quartiere di Ponticelli e il territorio del comune di Cercola, sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Poggioreale.

La vittima identificata in Pietro Emanuele Montefusco aveva 49 anni. L’uomo sarebbe stato ucciso a colpi d’arma da fuoco. Proseguono le indagini delle forze dell’ordine. In base alle prime informazioni emerse si tratterebbe di un agguato.

Chi era Pietro Emanuele Montefusco

Come riportato da Cronache della Campania, il 49enne era un pregiudicato esperto in furti di auto. Pietro Emanuele Montefusco era imparentato con l’ex pentito, Davide Montefusco ucciso nel 2016 in viale Margherita a Ponticelli.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio