Cronaca

Femminicidio in Salento: il killer di Torre Annunziata “ossessionato da Sonia”

Omicidio di Sonia Di Maggio, l'assassino è l'ex fidanzato: un 39enne di Torre Annunziata. L'uomo la perseguitava da tempo

Omicidio di Sonia Di Maggio, arrestato l’assassino: è l’ex fidanzato, Salvatore Carfora, un 39enne originario di Torre Annunziata. L’uomo era ossessionato dalla donna e non aveva mai accettato la fine della relazione. Il bersaglio dell’agguato sarebbe stato il nuovo compagno di lei, oggetto della gelosia dell’ex.

Il killer di Sona Di Maggio ossessionato dalla ex fidanzata

La 29enne è stata brutalmente uccisa mentre si trovava per strada. La donna da qualche tempo viveva in Salento con il fidanzato. L’omicidio è avvenuto in località Specchia Gallone, a Minervino di Lecce, in via Pascoli, vicino alla Chiesa di San Biagio.

Salvatore Carfora, 39 anni, parcheggiatore abusivo senza fissa dimora, originario di Torre Annunziata, aveva avuto una relazione con Sonia in passato. Ma lei si era ricostruita una vita, molto lontana da lui. L’uomo subito dopo l’omicidio si era dato alla fuga, ma è stato fermato proprio mentre stava per lasciare il Salento.

L’aggressione

La vittima, Sonia Di Maggio, al momento del delitto, si trovava per strada con nuovo compagno quando, improvvisamente, è stata aggredita da un uomo, che poi si è dileguato in fretta facendo perdere le proprie tracce. La donna è stata raggiunta da una serie di coltellate, che non le hanno lasciato scampo.

 

Articoli correlati

Back to top button