Politica

Ucciso mentre mangia al ristorante con gli amici: preso il presunto killer

Svolta nelle indagini sull'omicidio di Salvatore de Stefano, freddato a Città del Messico nell'aprile 2019

Ucciso mentre mangia al ristorante con gli amici: preso il presunto killer responsabile dell’omicidio del 35enne Salvatore de Stefano, ucciso a Città del Messico nel 2019. De Stefano venne ucciso il 3 aprile del 2019, in una pizzeria di Città del Messico mentre cenava con alcuni amici.

Omicidio Salvatore de Stefano, arrestato il presunto killer

Il 3 aprile 2019 Salvatore de Stefano, 35enne originario di Napoli, stava cenando in una pizzeria di Città del Messico con alcuni amici quando nel locale entrarono alcune persone, una delle quali lo freddò a colpi di pistola.

Il commando

Ad entrare in azione furono più persone e, secondo quanto rende noto Gennaro Demetrio Paipais, legale della famiglia, l’omicidio sarebbe maturato per motivi di carattere personale e non in relazione all’attività che svolgeva in Messico. Ad entrare in azione quella sera fu un commando composto da più persone ma solo uno sparò contro l’italiano, uccidendolo.

Parla l’avvocato

“Le forze dell’ordine messicane hanno arrestato nell’aeroporto di Città del Messico Carmine Vitucci, presunto assassino di Salvatore de Stefano”. Lo rende noto l’avvocato Gennaro Demetrio Paipais, legale della famiglia del 35enne napoletano che nel Paese centroamericano esportava macchinari, e che cita fonti di stampa locali.

Mandato di cattura internazionale

“Secondo gli organi di informazione del posto – continua Paipais – nei confronti di Vitucci era stato chiesto e ottenuto dalle autorità giudiziarie messicane un mandato di cattura internazionale per omicidio”.

Articoli correlati

Back to top button