Cronaca

Nuovo agguato a Soccavo, 29enne ammazzato nel cortile di casa: torna l’incubo faida

Omicidio a Soccavo: Emmanuele De Angelis ucciso fuori casa. Mentre attraversava il cortile di casa è stato freddato da un sicario

Emergono dettagli sull’omicidio consumatosi a Soccavo nella giornata di ieri, mercoledì 18 maggio. La vittima è Emmanuele De Angelis, il quale alle prime luci dell’alba ha lasciato il condominio di via Contieri, ritrovandosi faccia a faccia con i suoi carnefici come riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino.

Omicidio a Soccavo: Emmanuele De Angelis ucciso fuori casa

Mentre attraversava il cortile di casa è stato freddato da un sicario, il quale gli ha scaricato addosso cinque colpi di pistola, l’ultimo dei quali alla testa. Il nome di Emmanuele De Angelis, 29 anni, era ben noto alle forze dell’ordine. Un agguato consumatosi poco dopo un altro raid avvenuto nel pomeriggio di martedì 17 maggio quando è rimasto ferito in maniera non grave il 44enne Antonio Ernano, cognato del presunto boss Alfredo Vigilia.

Chi era Emmanuele De Angelis

Non ricopriva alcun ruolo nella cosca Emmanuele De Angelis. Stando alle più recenti informative di polizia giudiziaria, a lui era affidato il compito di occuparsi dello spaccio e della raccolta delle estorsioni. Due anni fa fu arrestato dai carabinieri del Vomero perché trovato in possesso di alcune dosi di cocaina. Tornato in circolazione avrebbe, però, ricominciato a frequentare certe amicizie pericolose e questo lo avrebbe, inevitabilmente, trasformato in un bersaglio facile per i rivali del clan Grimaldi-Scognamillo.

Articoli correlati

Back to top button