Cronaca

Tragedia familiare a Marigliano, uccide la figlia malata di Alzheimer poi si spara: Giuseppe non ce l’ha fatta

La famiglia abitava nella stessa casa e l'uomo non aveva mai dato segni di squilibrio

Dramma a Marigliano, dove nella giornata di oggi lunedì 25 luglio, in via Vittorio Veneto si è verificato un omicidio-suicidio. Il papà – Giuseppe di 89 anni – ha ucciso sua figlia, Elisabetta di 56 anni, malata da tempo di Alzheimer. L’uomo avrebbe poi puntato la pistola verso sé stesso ed esploso un altro colpo.

Omicidio-suicidio a Marigliano, uccide la figlia e si suicida

Sul posto sono intervenuti i carabinieri. A terra hanno rinvenuto una pistola calibro 6,35 regolarmente detenuta dall’anziano. L’uomo è stato trasportato all’Ospedale del mare. Le sue condizioni sono disperate: l’uomo lotta tra la vita e la morte.

I fatti

Giuseppe purtroppo però non ce l’ha fatta, facendo consumare così una tragedia familiare. Familiari e vicini sono sotto shock per quanto è avvenuto: la famiglia abitava nella stessa casa e l’uomo non aveva mai dato segni di squilibrio. Elisabetta, inoltre, era stata adottata e amata dal padre sin da piccola.

Articoli correlati

Back to top button