Cronaca

Operai in protesta davanti al Palazzo di Giustizia

NAPOLI. Gli operai che si occupano della manutenzione di impianti elettrici e idraulici hanno dato vita ad un nuovo sit-in davanti al Palazzo di Giustizia. Circa cinquanta dipendenti della Principe srl, una delle ditte subappaltatrici del servizio e rientrante del Consorzio Romeo, hanno chiesto a gran voce l’assunzione di due colleghi che, come riportato da Il Mattino, rischiano di non essere assorbiti nel persone della nuova ditta a cui sarà a breve affidata la gestione dei lavori.

Le dichiarazioni

«L’appalto con la Principe è scaduto – ha affermato Cosimo Zona, delegato sindacale che è tra i manifestanti – Subentrerà la ditta Romeo. Siamo in agitazione da più di una settimana e chiediamo l’assunzione anche di un nostro collega operaio e di un impiegato. Abbiamo scritto anche al Prefetto».

«Anche se siamo in stato di agitazione – hanno assicurato i manifestanti – garantiamo comunque la sicurezza della manutenzione. Siamo 57 operai e lavoriamo sia al tribunale di Napoli sia al tribunale di Napoli nord».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button