Cronaca

Ornella uccisa dal compagno, la famiglia respinge i fiori dei suoceri e strappa il biglietto

Tensione ai funerali di Ornella Pinto, uccisa a Napoli dal compagno. Sorella respinge corona di fiori dei suoceri

Momenti di tensione al Duomo di Napoli, in occasione dei funerali di Ornella Pinto, la donna uccisa dal compagno nella notte tra venerdì 12 e sabato 12 marzo. Una delle sorelle di Ornella – come riportato da Fanpage – ha strappato il biglietto che accompagnava una corona di fiori inviata dai suoceri, i genitori di Pinotto Iacomino.

Ornella Pinto uccisa a Napoli, tensione ai funerali

funerali di Ornella si sono tenuti nella mattinata di oggi, giovedì 18 marzo, presso il Duomo di Napoli e sono stati celebrati dall’Arcivescovo di Napoli, monsignor Domenico Battaglia. Su volontà dei parenti, giornalisti ed operatori sono rimasti all’esterno.

Il diario di Ornella

Spunta il diario di Ornella Pinto, la donna uccisa dall’ex compagno lo scorso 13 marzo a Napoli. Un diario ritrovato ieri, mercoledì 17 marzo, dai genitori Anna Giuseppe come riportato dall’edizione odierna de Il Mattino. Esperienze e pensieri di Ornella: “Non avrei mai pensato che sarebbe stata una cosa non data a farmi crescere. Credevo che i no non fossero riferiti alle cose serie della vita e da figlia oggi posso realmente dire che alcuni no, in alcune persone, fanno crescere anche se ingiusti o apparentemente insensati. Quella negazione ha segnato la svolta della mia vita”.

“Questo diario – dice il papà – di cui non sapevamo nemmeno l’esistenza, è la dimostrazione che Ornella vedeva sempre il buono nelle persone. Come aveva fatto con il compagno, che per me era come un figlio. Mai avrei immaginato di avere il diavolo in casa”.


 

Articoli correlati

Back to top button