Cronaca

Record all’ospedale San Paolo: trapianto di organi salva quattro vite

NAPOLI. Espianto multiorgano su un paziente 37enne, che aveva tentato il suicidio. L’operazione è stata effettuata all’ospedale San Paolo di Fuorigrotta, dove il paziente era ricoverato dal 4 luglio scorso in seguito alle gravi complicazioni e all’arresto cardiaco che erano seguiti al tentativo di suicidio, eseguito mediante impiccagione.

Muore suicida, trapianto di organi salva quattro persone

In seguito all’accertamento della morte cerebrale, come riporta il quotidiano Il Mattino, la famiglia del giovane «ha compiuto un atto di grande generosità consentendo la donazione di fegato, reni, cuore e cornee» come ha sottolineato la direzione sanitaria e l’equipe chirurgica dell’ospedale diretto da Vito Rago.

L’espianto multiorgano, realizzato ieri in sala operatoria, con diverse equipe chirurgiche di Roma per il fegato, con lo staff del Monaldi per il cuore e i medici del Policlinico Federico II per i reni che sono stati trasportati all’aereoporto su un volo diretto a Milano.

L’equipe medica del San Paolo è stata coordinata dal primario del reparto di Rianimazione, Massimo Pezza e dal coordinatore locale dei trapianti Vincenzo Landi coinvolgendo staff sanitari per circa sei ore di interventi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button