Cronaca

Esplosione in una fabbrica a Ottaviano, il sindaco vieta la raccolta di ortaggi

Ieri pomeriggio si è verificata una terribile esplosione all’interno dell’Adler Plastic di Ottaviano, la fabbrica di Paolo Scudieri che si occupa di produzione e lavorazione di materie plastiche, leader mondiale del settore.

Esplosione in una fabbrica a Ottaviano

In seguito all’esplosione che ha coinvolto la fabbrica Adler Plastic di Ottaviano, primo cittadino ha vietato con un’ordinanza la raccolta e il consumo di ortaggi nel raggio di un km dal luogo dell’esplosione nell’attesa del report dell’Arpac sull’inquinamento.

I primi dati Arpac

I primi dati Arpac non hanno evidenziato aumenti di inquinanti nell’aria al momento, mentre si sta approfondendo la possibile presenza di diossina.

L’autopsia

Sarà eseguita l’autopsia, intanto, sul corpo di Vincenzo Lanza, l’operaio di 55 anni morto ieri. Lo scoppio ha provocato il ferimento di altri due lavoratori, di cui uno con gravi ustioni ricoverato attualmente al Cardarelli in rianimazione. Quest’ultimo ha subito varie fratture agli arti, ustioni e ha un polmone perforato.

Lutto cittadino

Il sindaco Capasso ha annunciato che per i funerali di Lanza sarà proclamato il lutto cittadino e ieri sera ha incontrato la vedova. “Mi ha colpito la compostezza del loro dolore – ha raccontato Capasso – Vincenzo lascia due figli, uno studia a Milano. Una cugina che abita là ha dovuto prepararlo, dicendogli che il papà era in gravi condizioni”.

 

Il video

 

Articoli correlati

Back to top button