Cronaca

Paga un caffè il doppio “per errore”: “Una rapina”

Si è parlato tanto di scontrini con prezzi esagerati, in queste ore sta facendo il girto del web ancora un caso di scontrini “errati”: una donna infatti avrebbe denunciato di aver pagato un caffè “il doppio di quanto previsto per errore”. Il fatto è avvenuto a Napoli alla vigilia di Natale.

Napoli, paga un caffè il doppio “per errore”

L’ennesimo scontrino sta facendo il giro del web. Questa volta per un errore di un caffè pagato il doppio. Tutto accade alla vigilia di Natale in un noto bar di Piazza Trieste e Trento.

La donna, come segnalato da Gianni Simioli, si è accorta troppo tardi dell’errore ma si sarebbe presentata comunque al bar per farlo presenti agli addetti. Purtroppo però, oltre il danno anche la beffa. Nessuno gli ha restituito la somma che gli spettava. Questo perché, a detta del bar, “l’errore era stato commesso dalla cassa automatica e non era possibile intervenire.”

Il racconto

Arrabbiata per quanto avvenuto avrebbe inviato la segnalazione a Gianni Simioli: “Vi invio questa segnalazione perché sono rimasta veramente allibita, il 24 con un’amica e due bambine ci siamo recate a piazza Trieste e Trento per un caffè, e purtroppo abbiamo scelto il bar, siamo rimaste senza parole, ci hanno fatto pagare 2.50 un caffè al bancone! Ti allego lo scontrino. Caffè 2.50 Acqua 2.50 Succo di frutta 4.50

Quando mi sono resa conto del furto ho chiesto che mi fossero restituiti i soldi, mi hanno risposto che era impossibile perché la cassa automatica non prevede restituzione, e che si erano sbagliati ad applicare il tariffario ma che non si poteva fare niente, al massimo ci potevamo sedere!

Ci siamo sedute costrette perché non era nelle nostre intenzioni, ci hanno portato i caffè senza il bicchiere d’acqua, nessun biscottino tipico dal servizio al tavolo e i due succhi alle bambine senza alcuna gentilezza. Non metterò più piede in quel bar. Pagare 2,50 per un caffè al banco è una rapina!”.

Alessia Benincasa

Alessia Benincasa, giornalista del network L'Occhio, è esperta in cronaca nera, politica e inchieste.

Articoli correlati

Back to top button