Cronaca

Da Parigi a Napoli per salvare la vita a Philippe, operato cinque giorni dopo la nascita

Il neonato affetto da una grave malformazione renale che poteva metterne a rischio la vira

Da Parigi a Napoli per salvare la vita al neonato Philippe, il piccolo infatti sarebbe stato operato all’Azienda ospedaliera Federico II cinque giorni dopo la nascita per una grave malformazione renale che poteva metterlo a rischio. Un viaggio pieno di speranza che è finito nel migliore dei modi.

Da Parigi a Napoli, neonato operato cinque giorni dopo la nascita

Una grave malformazione congenita alle vie urinarie poteva mettere a rischio la vita di Philippe (non è il suo vero nome), neonato francese di poche settimane. Un viaggio pieno di speranze: ha sorvolato l’intera isola per approdare nella cittadina partenopea all’Azienda ospedaliera Federico II dove è stato operato con successo.

Mamma Emma, originaria di Napoli ma da anni residente in Francia, e papà Bernard già prima che nascesse il piccolo avevano compreso l’urgenza e le condizioni del loro figlio.

La scoperta al quinto mese di gravidanza

I genitori, dopo aver scoperto la malformazione al quinto mese di gravidanza, erano riusciti a mettersi in contatto con lo staff dell’Azienda ospedaliera Federico II. “Quando fui contattato – ricorda il medico Ciro Esposito- spiegai ai futuri genitori che, in caso di malformazioni congenite diagnosticate in epoca prenatale, il parto doveva essere effettuato presso la ginecologia di un centro di 3 livello, dotato di una terapia intensiva neonatale per la stabilizzazione del neonato dopo la nascita e di una chirurga pediatrica in grado di intervenire immediatamente. Servizi di cui l’Azienda Ospedaliera era dotata.”

L’intervento riuscito

Dopo il primo contatto online, i due genitori decidono di affidarsi alle cure della Federico II e di venire in Campania. Philippe è così nato il 12 agosto scorso, con un peso di 3,5 chili e grandi occhi azzurri; cinque giorni dopo è stato operato sotto la guida del chirurgo pediatrico Ciro Esposito: “Il neonato è stato operato con tecniche endourologiche e con l’uso della tecnologia laser. Philippe è stato già dimesso, tre giorni dopo l’intervento, e sarà seguito dalla nostra equipe fino all’adolescenza”.

Articoli correlati

Back to top button